Sorbolo Basket School

Fare CULTURA attraverso lo SPORT

Fare oggi basket a livello giovanile come lo intendiamo noi  significa fare un lavoro di artigianato e di design.

Pensiamo alla nostra Basket School come ad un atelier, un laboratorio, concetto a noi caro nel suo senso strettamente progettuale, artistico, prettamente rinascimentale e umanistico, unico per i modi, le maniere e i metodi dove si alimentano passioni e si forgiano persone “migliori” preparate a prendersi il loro futuro nel modo piu’ corretto.

Una brava persona e’ sicuramente anche un atleta migliore, un bravo giocatore, un bravo compagno di squadra.

La meglio gioventù fatta di sostanza, impegno, altruismo, ragazzi dalle eccellenze che si trovano a loro agio fra universi linguistici e culture diverse., quelli dell’impegno sociale, quelli che partono per nuove esperienze curiosi e con entusiasmo e che tornano, arricchiti non solo professionalmente e culturalmente.

Ragazzi che lavorano sodo, brillanti, coinvolti in diversi ambiti della società, ragazzi alla continua ricerca di opportunità formative, esigenti con loro stessi, pronti a cogliere le sfide e a superare le difficoltà.

Ragazzi che dedicano tempo e risorse, ragazzi che non restano indifferenti.

Ragazzi che si sentano “unici”. Essere unici vuol dire non  essere la copia di nessuno. Vuol dire essere originali. Essere unici vuol dire essere se stessi e sentirsi liberi di mostrare al mondo la propria unicità. Dobbiamo essere in grado di affrontare questa generazione col giusto spirito e con la dovuta preparazione, bisogna essere in grado di saperli ascoltare e di capire il loro linguaggio, di individuare le loro capacità e i loro talenti.

Nel nostro  immaginario pensiamo a questa filosofia e a  questo modo… sia e continui ad essere un “fatto italiano”… non solo nello sport